Amo la Moda e la Digital Experience: il caso OVS
Strategia Omni-Channel Retail
Digital Marketing: come integrare branding, conten
Integrazione tra punti vendita fisici e online: ec
Venistar tra gli Sponsor dell'importante progetto
22 marzo 2019

Obiettivo Unified Commerce: le soluzioni di Adyen per il retail del futuro

L’esperienza del consumatore prima di tutto. È questo l’obiettivo dei principali retailer i quali, per riuscire ad andare incontro alle necessità dei clienti, devono adottare le soluzioni tipiche dell’unified commerce, o commercio unificato. Questa tendenza prevede che i retailer ricorrano a un approccio aggregato, ovvero senza privilegiare un canale rispetto a un altro (channel-agnostic), per ciò che concerne l’esperienza del consumatore con il brand.

Ciò viene dimostrato dal Retail Survey 2018 della piattaforma di servizi di pagamento Adyen, il quale ha messo in luce che la possibilità di verificare se un articolo è disponibile online prima di acquistarlo in negozio aumenterebbe la fedeltà al marchio del 51% degli acquirenti europei, percentuale che si attesta al 44% se fosse data loro la possibilità di cambiare un articolo acquistato online in un negozio. Molti rivenditori, però, non stanno colmando la distanza tra l’offerta e le aspettative della propria clientela. Per esempio, il 38% dei consumatori intervistati afferma che un’attesa di cinque minuti in fila all’interno del negozio è troppo lunga, ma solo il 28% dei rivenditori utilizza un punto vendita mobile (mPOS) e solo il 28% offre il self-pay. Lo studio di Adyen ha messo in evidenza come negli ultimi 12 mesi i rivenditori abbiano perso 17,9 miliardi di euro di vendite potenziali a causa delle lunghe code.

Ma cosa possono fare i retailer in concreto per colmare questo vuoto? La soluzione consiste nello sviluppare una strategia di commercio unificato, quindi andare oltre la multicanalità e gestire tutte le fasi di comunicazione ed interazione con i propri clienti attraverso un’unica piattaforma. Nello specifico, non bisogna pensare ai canali di vendita come ad entità individuali: e-commerce, mobile e pagamenti pos fanno tutti parte dell’unica esperienza del cliente con il marchio. Dall’accettazione della transazione all’incasso, la gestione dell’intero flusso dei pagamenti per ciascun canale di vendita tramite un’unica piattaforma (per esempio quella di Adyen) consente di tracciare facilmente gli acquirenti e di riconoscerli, in modo che possano effettuare il check-out con un solo clic. Inoltre è necessario offrire ai clienti la customer journey omnicanale che si aspettano.

L’interazione tra i diversi canali di vendita apre infinite possibilità di acquisto e consegna del prodotto (es. shopping online e ritiro in negozio, acquisto e ritiro in negozio, acquisto on line e rimborso in negozio), e la centralizzazione del flusso dei pagamenti permette ai retailer di sostenere la customer-journey che il cliente desidera. Costumer journey che si realizza anche attraverso i metodi di pagamento desiderati dal cliente. Ciò infatti non solo migliora l’esperienza di acquisto, ma aumenta anche i ricavi. I dati di Adyen hanno infatti dimostrato che, grazie all’integrazione di metodi di pagamento locali (per esempio Alipay, WeChat Pay e Union Pay per gli acquirenti cinesi, Ideal in Olanda e Sofort in Germania) molte aziende hanno registrato un aumento dei ricavi di circa il 7 per cento.

Offrire i metodi di pagamento desiderati dal cliente risulta ancora più vincente se abbinato alla personalizzazione. Come? Per esempio collegando i programmi fedeltà alle carte di credito. In questo modo, il cliente verrà riconosciuto in occasione di ogni transazione (sia on line che off line), permettendo ai marchi di offrire sconti e offerte fedeltà personalizzate sulla base delle preferenze del compratore. Ma non solo, anche il riconoscimento del cliente al momento del pagamento offre opportunità di personalizzazione: i terminali di pagamento intelligenti di Adyen identificano la nazionalità dello shopper in base al tipo di carta e regolano la lingua di conseguenza.


Philippe de Passorio, country manager di Adyen Italia

“Il pagamento non è più una comodità ma un valore aggiunto per i nostri clienti”, ha spiegato Philippe de Passorio, country manager di Adyen Italia. “Dall’omnicanalità alla riconciliazione fino alla gestione delle frodi, il nostro obiettivo è quello di semplificare la vita dei nostri clienti. I marchi più innovativi dell’e-commerce e del retail hanno capito che per svilupparsi hanno bisogno di muoversi velocemente e con il giusto partner. Siamo l’unico attore sul mercato in grado di offrire la gestione dell’intero processo di pagamento in un’unica piattaforma sviluppata nativamente: la diretta conseguenza è quella di poter offrire ai nostri clienti 1 singolo contratto, 1 singola integrazione tecnica, 1 singolo contatto per accompagnarli verso l’internazionalizzazione e commercio unificato”.

(Redazione, Pambianconews)