Amo la Moda e la Digital Experience: il caso OVS
Strategia Omni-Channel Retail
Digital Marketing: come integrare branding, conten
Integrazione tra punti vendita fisici e online: ec
Venistar tra gli Sponsor dell'importante progetto
15 novembre 2017

Buccellati sbarca in Cina

Buccellati ha ufficializzato il proprio ingresso nel mercato Cinese con l’apertura della prima boutique nel Paese. Lo store sorge nel complesso commerciale Plaza 66 di Shanghai. “Tutti i nostri gioielli – ha dichiarato in una nota ufficiale Andrea Buccellati, presidente onorario e direttore creativo della maison, insieme alla figlia Lucrezia – sono eseguiti a mano, utilizzando tecniche orafe che risalgono ai tempi del Rinascimento italiano, e sono ammirati in tutto il mondo per le particolari incisioni e i dettagli ricercati. Siamo veramente contenti di portare le nostre creazioni uniche in Cina e siamo felicissimi e impazienti di affrontare tutte le altre tappe di questo viaggio”. Sempre secondo quanto riferito dalla nota dell’azienda, nei prossimi mesi verranno aperte nuove boutique in Cina, partendo dal Peninsula Hotel di Shanghai e Pechino e al Shanghai Taihui Park. Contestuale anche la nomina d ell’attrice Zhang Ziyi come ambasciatrice Buccellati in Cina.

L’efficienza operativa del nuovo store Buccellati a Shanghai è sostenuta dall’implementazione di Retail Pro v9, la soluzione di retail e PoS management più completa sul mercato che garantisce l’espansione del Brand a livello internazionale. Anche per quest’ultima inaugurazione, il noto marchio italiano di gioielleria si è affidato alle competenze di Venistar e di un Business Partner locale di Retail Pro per la messa a punto della piattaforma tecnologica Retail Pro v9, che sosterrà la strategia omnichannel del Brand nel mercato asiatico. Nei piani di Buccellati infatti c’è l’apertura di altri 5 negozi tra Hong Kong e Macao.

A fine del 2016 Buccellati è passata per l’85% nelle mani dei cinesi di Gangtai. A cedere sono stati il fondo Clessidra, entrato nel 2013 con una quota del 67% nel capitale azionario, e la famiglia fondatrice, che deteneva il restante 33 per cento. Lo scorso agosto Gangsu Gangtai Holding, controllata da Gangtai Group, aveva annunciato investimenti per 200 milioni di euro in cinque anni e 88 nuovi opening per rafforzare la crescita internazionale del brand di gioielleria. “Il gruppo Buccellati – scrive il Sole 24 Ore – ha chiuso il 2016 con ricavi per 44 milioni di euro, registrando un +65% rispetto al 2013, anno in cui Clessidra rilevò il 67% della società. Il core business sono gioielli, che assorbono l’80% dei ricavi, il 15% è generato dai prodotti di argenteria e il 5% dagli orologi”.

(di Redazione Pambianco News)